Comunicato stampa Selesta Ingegneria

Si chiama SecurFusion la soluzione frutto della partnership tra Selesta, Aitek e Università di Genova che integra sistemi di localizzazione, video analisi e controllo degli accessi per garantire la massima sicurezza di zone ad alto rischio quali cantieri navali, civili e industriali. Una piattaforma di safety e security che utilizza tecnologie di ultima generazione per il controllo e monitoraggio degli accessi, la verifica elettronica dei DPI tramite etichette UHF, video analisi e un sistema di real time location.
 
 
Genova, 27 novembre 201
 
Selesta Ingegneria annuncia lo sviluppo, in collaborazione con Aitek – azienda specializzata in video security, traffic tehnologies e digital signage – e con il Laboratorio COSMIC – DITEN dell’ Università di Genova, di una soluzione per la sicurezza in zone ad alto rischio quali cantieri navali, civili e industriali, realtà che presentano elevate criticità sia per il numero di persone che vi operano - spesso appartenenti ad aziende diverse – sia per la presenza di condizioni che potrebbero dar luogo ad incidenti di grave entità.
 
La soluzione SecurFusion è frutto di un’attenta valutazione di tali problematiche e nasce con l’obiettivo di offrire una concreta risposta alla crescente domanda di sicurezza nei cantieri, promovendo il comportamento corretto da parte del personale che in essi opera, con la conseguente riduzione delle situazioni di rischio.
 
Nell’ottica di offrire condizioni di elevata affidabilità, nello sviluppo di SecurFusion è stata posta una particolare attenzione sia alle normative sui limiti di esposizione ai campi magnetici, sia alla presenza di masse metalliche che potrebbero inficiare la propagazione delle onde radio; le tecnologie utilizzate soddisfano appieno le normative in vigore garantendo al contempo l’estrema affidabilità delle informazioni rilevate dal campo e la costante disponibilità operativa del sistema.
 
SecurFusion integra sistemi di controllo accessi, localizzazione e video analisi per consentire di:
- Gestire gli accessi al cantiere, anche da più punti
- Verificare che il personale presente ottemperi alle leggi in materia di sicurezza indossando correttamente i dispositivi di protezione individuale
- Comunicato Stampa Selesta Ingegneria - Pag. 2 di 2
- Segnalare l’accesso in zone ad alto rischio da parte di persone non autorizzate attraverso sistemi di video analisi e Real Time Location.
 
Nel caso in cui si verifichino situazioni di rischio, il sistema provvede all’invio di opportune segnalazioni di allarme al software di supervisione, che ha il compito di raccogliere ed elaborare le informazioni dai vari sottosistemi presenti sul campo.
 
Dal punto di vista tecnologico, SecurFusion utilizza un sistema WBAN (wireless body area network) per la verifica dei Dispositivi Personali Indossabili (DPI) - tramite la lettura di piccole etichette UHF poste all’interno degli indumenti di protezione - integrato con una soluzione di controllo degli accessi e con strumenti di video analisi, utilizzati per verificare che i DPI siano correttamente indossati. Al sistema di real time location – anch’esso integrato con strumenti di video analisi e basato su tecnologia UWB - è demandato il compito di fornire informazioni sul posizionamento delle persone all’interno dei cantieri.
 
SecurFusion è il risultato di una fattiva collaborazione tra Università e Imprese che ha portato, attraverso un processo di ricerca e valorizzazione delle rispettive competenze, ad una soluzione dalle caratteristiche innovative indirizzata ad un settore che necessita di soluzioni caratterizzate da affidabilità e robustezza per garantire la sicurezza delle persone in ambienti di lavoro ad alto rischio.
Il sistema SecurFusion è frutto di un progetto finanziato da Regione Liguria per promuovere lo sviluppo dell’innovazione in ambito territoriale (Programma Attuativo Regionale del Fondo Aree Sottoutilizzate 2007-2013 – PAR FAS; Azione “Ricerca e Innovazione”).
 
Per informazioni visitare il sito http://www.seling.it
 

SmartcupLiguria 2015: Eventi 30 Novembre e 2 Dicembre

Vi ricordiamo gli eventi della prossima settimana

 

30 novembre ore 16,30

FILSE BIC-Incubatore di imprese – Genova Campi, Via Greto di Cornigliano 6r

START UP IN EUROPA : SME INSTRUMENT

Pietro De Martino – FILSE

Raffaella Bruzzone - Unioncamere Liguria

 

2 Dicembre ore 16,30

FILSE BIC-Incubatore di imprese – Genova Campi, Via Greto di Cornigliano 6r

PROTEGGI LA TUA IDEA: STRATEGIE DI DIFESA DELLA PROPRIETA’ INTELLETTUALE

Andrea Arecco e Giovanni Bottino – Arbo s.r.l.

SEMINARIO L'efficienza energetica nei sistemi di distribuzione elettrica - Genova, 10 dicembre 2015

SEMINARIO

L'efficienza energetica nei sistemi di distribuzione elettrica

 

Il riconoscimento di 6 CFP a chi parteciperà al presente evento è stato autorizzato dall'Ordine Ingegneri di Genova

 

ORGANIZZATO DA

 

-         AEE – Society AEIT per l’Energia Elettrica

-         AEIT Sezione Ligure

-         ASING – Associazione Amici della Scuola di Ingegneria di Genova

-         CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano

-         EnSiEL - Consorzio interuniversitario nazionale per energia e sistemi elettrici

-         Ordine degli Ingegneri della Provincia di Genova

-         DITEN - Università degli Studi di Genova

 

Per informazioni:

Prof. Stefano Massucco

University of Genova

DITEN (Department of Electrical, Electronics and Telecommunication Engineering and Naval Architecture)

IEES - Intelligent Electric Energy Systems Laboratory

via all'Opera Pia, 11a, I-16145 - Genova, Italy

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Scarica qui la brochure

International Workshop on Cognitive Development for Friendly Robots and Rehabilitation - Genova, 2/3 dicembre 2015

International Workshop on Cognitive Development for

Friendly Robots and Rehabilitation

International Symposium on Cognitive Neuroscience Robotics

Istituto Italiano di Tecnologia

Via Morego 30, Genoa (Italy)

2-3 December 2015

We are glad to invite you to a two-days workshop on human cognitive development and its implications for Robotics and Rehabilitation.

The participation in the workshop is free of charge, but it requires a registration for organizational purposes. The detailed program and the registration form can be found at the workshop’s website: https://www.codefror.eu/events. Deadline for registration and abstract’s submission is 25th of November.

 

The event  is jointly organized by the European project CODEFROR: COgnitive Development for Friendly RObots and Rehabilitation and the “JSPS  Core to Core program: Competitive Partnership on Cognitive Neuroscience Robotics. CODEFROR is an EU project within the “International Research Staff Exchange Scheme” (FP7-MSCA-PIRSES-2013-612555), which investigates aspects of human cognitive development with the dual goal of developing robots able to interact with humans in a friendly way and of designing and testing protocols for rehabilitation of disabled children. Partners in the project are the Italian Institute of Technology, the Universities of Bielefeld in Germany, Osaka and Tokyo in Japan. The webpage of the project is: https://www.codefror.eu/.

 

The program of the workshop consists of two days of presentations by invited speakers spanning from cognitive robotics, human cognition, human-robot interaction, robotic and sensory rehabilitation, prosthesis, surgical robotics, computational neuroscience.  The impact of research and technological solutions on social needs and, more specifically, on rehabilitation and support of persons with disabilities will be central to the workshop.

 

If you are interested in presenting your work at the poster session, please specify it in the registration form and submit a 300 words abstract. Deadline for registration and abstract’s submission is 25th of November. You will be notified of poster acceptance soon after.

 

Among the speakers:– Minoru Asada, Yukie Nagai and Takashi Fujikado (Osaka University), Jochen Steil and Friederike Eyssel  (Bielefeld University), Rajesh Rao, (University of Washington), Gabriel Baud-Bovy, Cristina Becchio, Fabio Benfenati,  Luca Brayda, Leonardo De Mattos, Monica Gori, Hagen Leman, Pietro Morasso, Giulio Sandini (IIT).

 

For any enquiry or further information, please refer to the workshop webpage: https://www.codefror.eu/events or contact Maria Carmela Fierro ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

Informazioni aggiuntive