News TRANSIT

POLI DI RICERCA E INNOVAZIONE Nuovo assetto nella programmazione POR FESR Liguria 2014-2020 - Genova, 19 dicembre 2016

POLI DI RICERCA E INNOVAZIONE

Nuovo assetto nella programmazione

POR FESR Liguria 2014 - 2020

 

Lunedì 19 Dicembre 2016

Sala del Bergamasco della Camera di Commercio di Genova

Via Garibaldi 4 - Genova

I Poli di Ricerca e Innovazione della Regione Liguria, costituiti nel 2011 nell’ambito della precedente programmazione regionale, hanno percorso negli ultimi mesi un attento ed articolato processo di razionalizzazione che ha portato all’individuazione di ambiti tecnologici e sviluppo ancor più dettagliati e specifici, in linea con gli orientamenti europei e con le esigenze del nostro territorio.

Finalità primaria dei Poli di Ricerca e Innovazione è quella di sostenere i progetti di ricerca delle imprese, configurandosi come i soggetti intermediari dell’innovazione capaci di mettere in relazione strutture di ricerca, piccola, media e grande impresa.

Nel contesto descritto, Regione Liguria, in collaborazione con il sistema camerale ligure, organizza un momento di presentazione del nuovo assetto dei Poli di Ricerca e Innovazione nell’ambito della programmazione economica regionale 2014-2020.

 

 

Occorre iscriversi entro il 16 dicembre ( rif. programma e modulo allegato)

Richiesta per manifestazione di interesse Poli TRANSIT e SOSIA

In previsione dei prossimi bandi Regionali dedicati ai Poli d’ Innovazione, al fine di procedere con una adeguata fase di preparazione per i Poli TRANSIT e SOSIA, che tenga conto di tutte le competenze presenti sul territorio ligure  relativamente alle tematiche correlate, s’ invitano gli Enti interessati ed operativi sul territorio Ligure, ad inviare a SIIT:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   una comunicazione con l’indicazione dell’ area tematica di interesse dell’ Ente, corredata da una breve nota di sintesi ( max 1-2 pag.) relativa a possibili contributi progettuali e specifiche competenze nel dominio. Nella comunicazione l’ Ente dovra’ indicare  un proprio referente con cui SIIT possa interagire nel prosieguo.

 

 

Polo TRANSIT

Declaratoria di riferimento

Elaborazione e realizzazione di progetti che, tenendo  in debito conto gli aspetti di natura economica, ingegneristica e giuridica, sviluppino significative attivita’ su scala metropolitana, regionale e macro regionale, considerando le interazioni con i principali assi  viari e nodi logistici regionali (porti, interporti, aeroporti), le interazioni con le reti a scala più ampia, quali i nuovi corridoi europei sia stradali che ferroviari e  le rotte marittime.

Il riferimento generale e’ alla ricerca ed all’ innovazione in atto nel settore dei trasporti, come esempio significativo  per il trasporto su ferro, in linea con i programmi Nazionali (Cluster Trasporti Italia 2020),  ed europei (Shift2Rail) che puntano a soluzioni innovative per incrementare la capacità, la sicurezza e l’efficienza del trasporto merci e passeggeri, riducendo sia l’impatto ambientale che il costo a vita intera. I progetti complessivamente indirizzati nell’ ambito del Polo TRANSIT, avvalendosi di un consistente “know how” gia’ disponibile grazie ai risultati gia’ ottenuti dal Polo su studi e progetti pregressi od in fase di completamento,  saranno dedicati  alle  tematiche della mobilita’ sostenibile, della sicurezza del trasporto, della manutenzione intelligente ed  alla gestione, allo sviluppo ed  al controllo intermodale del traffico di merci e persone.

Da rilevare in particolare i risultati attesi su: gestione, sviluppo, pianificazione strategica, miglioramento dei livelli di sicurezza del sistema, integrazione e controllo di sistemi logistici complessi e dell'interazione porto/territorio, per l'impiego nell’ ambito degli ITS delle  tecnologie adeguate per migliorare l’offerta dei servizi, per l’uso di tecniche diagnostiche e di data mining al fine di generare conoscenza dai dati per migliorare la qualità e l’efficienza del servizio.

 

SOSIA

Polo SOSIA

Si sviluppera’ su 3 Macro aree

Declaratoria di riferimento

1.      Gestione dei rischi ambientali e controllo del territorio: dalle misure di prevenzione e mitigazione, dai sistemi di monitoraggio e allerta alla gestione delle emergenze (rischio idro-geologico; inquinamento ambientale in aria, terra, fiumi e mare; inondazione ed erosione costiera).  

2.      Cybersecurity delle infrastrutture critiche, inclusi i sistemi di controllo industriale per la produzione e distribuzione dell’energia, per le supply chain, e per i trasporti.  Sicurezza dei dati, delle identità digitali e delle applicazioni nei paradigmi di computazione emergenti (web, mobile, cloud e Intenet-of-Things).  Sicurezza applicativa e security-by-design. Condivisione controllata delle informazioni e dei documenti classificati. Piattaforme per l’addestramento  alla Cybersecurity. Elaborazione di un piano di sviluppo innovativo per la cybersecurity con la creazione di centri di eccellenza regionali nel settore della ricerca e della produzione industriale.

3.      Sistemi innovativi ICT per la Fabbrica Intelligente ed automazione FI SharedLab- Liguria.

Sistemi per la produzione personalizzata; strategie, metodi e strumenti per la sostenibilità industriale; sistemi per la valorizzazione delle persone nelle fabbriche; sistemi di produzione ad alta efficienza; processi produttivi innovativi; sistemi di produzione evolutivi e adattativi; strategie e management per i sistemi produttivi di prossima generazione.

Presentazione di SMART TRACK vincitore assoluto di SMARTcup Liguria 2014

SMART TRACK 

Locate whatever you need whenever you want!

Progetto vincitore assoluto e settore ICT di SMARTcup Liguria 2014

 

Il TEAM:                                                                                                         

Saverio Pagano, 27 anni di Genova                                                       

Simone Peirani, 27 anni di Genova                                                        

Maurizio Valle, 55 anni di Loano                                                            

 

L’AZIENDA:

SMART TRACK S.R.L. - Genova, Via all’Opera Pia 11 - www.smartrackitaly.com

 

SETTORE: ICT

Ente di Ricerca di Riferimento: Università degli Studi di Genova – DITEN

Azienda nata nel 2014, iscritta al registro delle start up innovative e spin off in fase di riconoscimento.

A seguito di SMARTcup Liguria 2014, l’idea presentata alla business plan competition è diventata una vera e propria azienda.

 

PROGETTO E PRODOTTO:

Nel corso degli ultimi 2 anni di ricerca, svolta dal team SMART TRACK del laboratorio Connected Object Sensing Materials Integrated Circuits (COSMIC) – DITEN Università di Genova, in collaborazione con Selesta Ingegneria, è stato sviluppato un sistema di Real Time Locating Systems (RTLS) basato sull’utilizzo di sistemi elettronici con comunicazione radio per la localizzazione di oggetti e/o persone, in grado di fornire la posizione rilevata con un’accuratezza inferiore a 30 cm, sfruttando un algoritmo innovativo sviluppato dal team. Il sistema permette di localizzare, in tempo reale, oggetti e/o persone che si spostano in ambienti in cui il GPS non è in grado di operare.

Le morti bianche negli ambienti di lavoro sono, negli ultimi anni, notevolmente aumentate e la necessità di effettuare misure proattive sulla safety & security ha registrato un aumento significativo. Il servizio di localizzazione della SMART-TRACK, si propone di fornire un aiuto concreto a chi deve operare dopo l’avvenimento di un incidente, per fornire informazioni su chi è ancora all’interno di un’area critica da evacuare.

Al fianco delle applicazioni di “safety” ci sono le applicazioni di “security”, quelle applicazioni dove è necessario conoscere la posizione di oggetti e/o persone in modo da prevenire accessi ad aree non consentite o situazioni di potenziale pericolo nel caso in cui si stessero svolgendo temporaneamente particolari attività, con un’elevata componente di rischio, in determinate zone.

 

COME CI VEDIAMO TRA 5 ANNI CON LA NOSTRA IMPRESA:

Prevediamo di aver consolidato il nostro mercato dei sistemi di localizzazione indoor sul territorio nazionale ed europeo e di ampliare la gamma prodotti e di aprire una succursale SMART TRACK a Roma per avere un contatto più diretto con la clientela del centro/sud Italia. A regime avremo 12 dipendenti all’interno di SMART TRACK per lo sviluppo, produzione e commercializzazione dei prodotti/servizi sopracitati.

 

A COSA CI E’ SERVITA L’ESPERIENZA DI SMARTCUP/PNI:

Ci ha permesso di comprendere meglio la complessità delle dinamiche aziendali per la stesura del business plan. I vari workshops organizzati dal FILSE sono stati molto utili per approfondire le tematiche importanti per coloro che intendono iniziare l’avventura da imprenditori.

La business plan competition ci ha inoltre permesso di costruire una rete di contatti tra diverse realtà industriali presenti sul territorio regionale e nazionale al fine di aumentare la nostra visibilità e trovare più facilmente potenziali clienti interessati alla nostra idea di impresa.

European Innovation Partnership on Smart Cities: Launch of the European Regional Network on Urban Security in Genoa at CPEXPO 2014

 

More than 700 participants from 21 countries took part at the CPEXPO 2014 from the  9th to the 11th of December in Genoa (Italy) and at the Security Research Conference, an annual event organized by the European Commission and this year together with the Italian Presidency of the European Union

In that context Regione Liguria launched, in collaboration with Regione PACA, Castilla y Leon, Bretagne, Magellan Cluster from Portugal and Paragon Malta, a network on urban security, resilience and critical infrastructures.

This initiative has received the endorsement of the Italian Presidency of the European Union and of the European Commission through the Innovation Partnership on Smart Cities and Communities and DG Home Affairs.

The idea is to work on the new programming period 2014-2020 of Cohesion Funds in particular on the so-called “Smart Specialization Strategies” requested by DG REGIO to regional authorities by promoting measures aiming at boosting business innovation, new jobs and skills and social inclusion and at setting up synergies between EU initiatives (H2020, COSME, EIB).

The intelligent combination of funding instruments and commitments will enable to bypass any credit crunch and to better plan project-bundles / infrastructure investments.

 

For more information, click here.

Informazioni aggiuntive