920465908

START-ECO: Soluzioni e Tecnologie Avanzate per Reti di Telecomunicazioni ECOsostenibili
 
Soggetti coinvolti
Ericsson Telecomunicazioni Spa, Softeco Srl, Università di Genova (DITEN e DIBRIS), CNR (ISSIA e IEIIT), Aitek Spa, Gruppo Sigla Srl, Abirk Srl, NIS Srl

Sintesi del progetto
Il progetto START-ECO, già sviluppato, si è posto come obiettivo lo studio, la definizione e la dimostrazione di un insieme di soluzioni innovative a livello di apparati, dispositivi e sistemi di gestione e controllo, che operino in modo integrato e diffuso negli apparati e nei protocolli dell’intera rete, determinando e mettendo in opera dinamicamente configurazioni capaci di ottimizzare il consumo complessivo della rete, mantenendo nel contempo le capacità della rete stessa idonea per supportare i servizi richiesti con il necessario livello di qualità.

Il progetto START-ECO in sostanza ha indirizzato soluzioni per reti di telecomunicazioni eco-sostenibili, studiando, definendo ed introducendo in apparati e sistemi di TLC meccanismi e tecnologie in grado di ottimizzarne l’efficienza energetica. 
Da evidenziare che si e’ puntato alla minimizzazione dinamica dei consumi in funzione del carico offerto, ma rispettando, nel contempo, i vincoli sul livello di qualità dei servizi e sui livelli di sicurezza. 
I meccanismi di ottimizzazione sono stati realizzati senza introdurre limitazioni di funzionalità e/o cambiamenti sostanziali delle capacità operative sia degli apparati coinvolti, che della rete nel suo complesso. Le soluzioni adottate, hanno previsto l’introduzione, negli apparati e nelle interfacce, di capacità avanzate di standby e power dynamic scaling, estendendo convenientemente i protocolli di linea e di rete per supportare tali funzionalità.

La realizzazione dell’ottimizzazione dei consumi ha previsto lo studio di nuovi modelli in grado di sintetizzare il comportamento energetico degli apparati e delle interfacce in funzione dello stato di carico, delle funzionalità di power management disponibili e del livello di prestazioni e qualità di servizio richieste. L’insieme delle soluzioni definite sono inquadrabili in tre distinti ambiti di intervento che trovano applicazione nei due diversi segmenti della rete (accesso e trasporto), verificando sia le possibili sinergie ed interazioni che possono intercorrere tra le diverse soluzioni analizzate ed i differenti contesti applicativi, sia i risultati ottenibili focalizzandosi su un piano di rete integrata.

 

torna all'inizio del contenuto